Terme di Chianciano

 sillene big

Le Acque di Terme di Chianciano, quattro sorgenti dalle straordinarie qualità curative

L’Acqua Santa è un’acqua termale e minerale, classificata come bicarbonato-solfato calcica, sgorga a 33° nel Parco Acqua Santa. La terapia idropinica è depurativa, detossinante e stimola il metabolismo. Si beve al mattino a digiuno, per cicli di cura consigliati di almeno 12 giorni, convenzionata con il SSN, secondo le modalità prescritte dal medico; è efficace per le patologie del fegato e delle vie biliari, quali la dispepsia di origine gastroenterica e biliare, la calcolosi biliare, nei postumi di interventi chirurgici sulle vie biliari.

 

L’Acqua Fucoli ha una temperatura alla sorgente di 16,5° ed è quindi un’acqua minerale fredda e si classifica come acqua bicarbonato-solfato-calcica. Alla Sorgente, nel Parco omonimo, si assume nel pomeriggio, a processo digestivo completato, e determina un aumento della quantità della bile e ne favorisce il deflusso; esercita un’azione antinfiammatoria sulla mucosa gastroduodenale. L’acqua Fucoli, ricca di calcio combatte l’osteoporosi ed è indicata per regolarizzare la motilità intestinale
Presso la Direzione sanitaria viene utilizzata l’Acqua Santissima –, ipotermale, 24° alla sorgente, classificata come bicarbonatosolfato calcica alcalino terrosa carbonica - per inalazioni, areosolterapia per adulti e bambini e per docce nasali; esercita un’azione antinfiammatoria, mucolitica e sedativa sulla mucosa delle prime vie respiratorie e sull’albero bronchiale. È efficace per riniti, sinusiti, tracheiti, laringiti, nelle bronchiti croniche anche asmatiformi nelle quali posano essere controindicate le terapie inalatorie con acque sulfuree.

 

L’Acqua Sillene, che sgorga a 38.5° sulla collina dove gli Etruschi celebravano i loro riti, è utilizzata nella balneoterapia e nella preparazione del fango termale. L’Acqua Sillene è caratterizzata da un elevato contenuto di anidride carbonica libera. Viene usata per la balneoterapia a completamento della cura idropinica e come base per le fangature della regione epatica, nei bagni e fanghi per la cura delle patologie artroreumatiche in convenzione con il SSN e sempre in convenzione nei bagni terapeutici per le patologie vascolari.
L’ Acque Santa di Terme di Chianciano si trova anche in bottiglia in farmacia, nella grande distribuzione e si può ordinare a domicilio.